Unicef

Brief

Ho avuto il piacere di collaborare con UNICEF  in varie attività di comunicazione per la raccolta fondi. Ho scritto i testi di diverse campagne di direct mailing, spesso declinandole per più target,  lavorando in sinergia con il reparto creativo per la definizione della resa grafica.

Le principali richieste? Semplificare temi complessi, farne percepire l’urgenza, fidelizzare i donatori e invitarli a compiere un’azione concreta.

Il risultato

Per entrare nell’universo di UNICEF ho studiato i brief e le campagne pregresse, aggiornandomi e lavorando in stretta simbiosi con la mia referente.

Questo mi ha permesso di centrare gli obiettivi stabiliti: far comprendere le problematiche, parlare alla testa e al cuore del donatore, per coinvolgerlo, ispirarlo e persuaderlo a donare.

Il tone of voice utilizzato, in accordo con le linee guida trasmesse, è sempre stato giornalistico, immediato, capace di comunicare urgenza ma anche di emozionare, senza retorica. 

Poi un grande lavoro di semplificazione e un costante intreccio di dati e storytelling. È stato facile? No, ma è stato ma coinvolgente e appassionante. Una delle sfide più belle che abbia affrontato.